Whistleblowing

Il termine “whistleblowing” (“soffiare il fischietto”), nei Paesi anglosassoni identifica una persona, “whistleblower”, che denuncia attività illecite o fraudolente all’interno del Governo, di un’organizzazione pubblica o privata o di un’azienda. Sul whistleblowing, dal 30 novembre 2017, in Italia esiste una legge, la 179. E, dall’8 febbraio 2018, sono operativi una App e un portale realizzati dall’ANAC per acquisire e gestire le segnalazioni di illeciti da parte dei dipendenti pubblici, tutelandone la riservatezza.